giovedì 28 ottobre 2010



Oggi va così....  

sono giorni freddi...
si, se ti avessi qui con me, piccolo dolce blackie, (nomignolo che usavo per il mio stupendo pianoforte, per me il migliore, pur non essendo uno Steinway and Sons, era comunque per me il più bello) , se ti avessi qui, sarebbe uno di quei pomeriggi/concerto.
Era la mia preghiera, il mio canto, il mio dialogo con Dio.
In un pomeriggio come questo, avrei passato  ore ed ore,  per me nanosecondi, a suonarti. Così mi liberavo delle angosce, parlavo con mia madre, sentivo di  riuscire a passare "oltre"...

Stamattina l'aria era davvero fredda, in bici. Attraversava le mie narici senza riuscire a scaldarsi e la sentivo penetrare dentro i polmoni, gelida.
Ciononostante, fortunatamente,  c'era il sole a mitigare il "senso-d'inverno", fuori e dentro di me.

Benvenuto, Autunno...
Posta un commento