domenica 15 maggio 2011

Come si possa ogni volta stupire, mi stupisce ogni volta.

Come si possa ogni volta stupire, mi stupisce ogni volta.
Il fatto che, se Ci vuole parlare, se Ci vuole dire qualcosa, trova il modo, spesso non rivelandosi del tutto, eppure, con il cuore riesco  a percepire.
Oggi, mi/ci diceva : "Passa attraverso di me, ed io passerò attraverso te.". Trovo siano parole "speciali".
Non un "DEVI passare per di qui", non un imperativo ma, piuttosto un invito, una proposta, un' indicazione.
Cosa vuol dire, per me, "passare attraverso"? Cosa può significare per la mia vita, per le mie esperienze, per le mie relazioni interpersonali?
Non mi dice "Dai, scappiamo, scavalca!" . Ed è già abbastanza.

Nella chiesa in cui oggi ho assistito alla celebrazione dell'Eucaristia c'erano due dipinti, uno più bello dell'altro.
In uno, il Battesimo di Gesù. Stupendo, seminudo, i piedi nel fiume, a  destra dell'altare. Nell'altro, a sinistra, la scena di Pentecoste,con Maria al centro.  Ho cercato delle foto in internet, ma non trovo, mi sa che dovrò tornare a farle io.

"Passa attraverso di me, ed io passerò attraverso te.".

Così, Signore, mi piacerebbe riuscire ad essere. Vedere attraverso, oltre i recinti dei miei pregiudizi.

Buona settimana, a tutti.










2 commenti:

UIFPW08 ha detto...

Le tue parole sono sempre di una dolcezza infinita, Buona settimana anche per te
Maurizio

milly ha detto...

Grazie Maurizio. Anche io, spesso, passo da te e resto incantata dai tuoi pensieri e dalle bellissime immagini. Sintonia di cuori. Un sorriso a te!