giovedì 20 ottobre 2011

Ma dov'è il timone?

Un tale, un certo signor campeggio, ha previsto per oggi la fine del mondo.

E così un quotidiano come il "Corriere della Sera" lancia una proposta sul come vivresti questo se fosse l'ultimo giorno della tua vita.

http://www.corriere.it/cronache/11_ottobre_20/fine-mondo-forum-introduzione_e4fd3e86-fb02-11e0-b6b2-0c72eeeb0c77.shtml

Mi ero persa a chattare con mio fratello che abita agli antipodi, quando mi ha chiesto se avevo conferma della morte di Gheddafi. E io, da brava netsurfer mi son subito collegata col sito di AlJazeera per capirci qualcosina in più.
Il live video dava immagini agghiaccianti. Si, il dittatore è morto, dopo ciò che ho visto ne ho la piena certezza. Quale scenario ora? Io vedo solo tanti avvoltoi.

Poi, il nubifragio di Roma, la Lindsay Lohan che è obbligata dalla giustizia Usa a ripulire un obitorio....

Poi conoscere la storia di Marie Dedieu e della sua tragica quantomai assurda morte in prigionia...

E la crociata antiabortista... e la Clinton che parla all'Afghanistan....

E la Sony che lancia la nuova consolle portable "PS Vita" ....



.... ma... oggi... per me... potrebbe davvero essere l'ultimo giorno...  Davvero?   si...

Fortunatamente -  o magari nemmeno tanto, a volte - io credo che questa sia vita , senz'altro. Ma ce n'è anche un'altra e che anche se non la conosco, vale infinitamente di più. perchè è eterna, non limitata come questa che è "a tempo", già iniziato pur contro la mia volontà e inesorabilmente "fino ad esaurimento scorte".
Mi viene in aiuto San Paolo che, oggi, mi dice che, in ogni caso, qualsiasi cavolata io abbia commesso, c'è ancora tempo per cambiare rotta.

Dice lui : "Fratelli, parlo un linguaggio umano a causa della vostra debolezza. Come infatti avete messo le vostre membra a servizio dell'impurità e dell'iniquità, per l'iniquità, così ora mettete le vostre membra a servizio della giustizia, per la santificazione.
Quando infatti eravate schiavi del peccato, eravate liberi nei riguardi della giustizia. Ma quale frutto raccoglievate allora da cose di cui ora vi vergognate? Il loro traguardo infatti è la morte.
Ora invece, liberati dal peccato e fatti servi di Dio, raccogliete il frutto per la vostra santificazione e come traguardo avete la vita eterna. Perché il salario del peccato è la morte; ma il dono di Dio è la vita eterna in Cristo Gesù, nostro Signore.


Non è di certo facile, pensarla così. O talvolta è troppo comodo... non saprei... so solo che, vada come vada, vorrei che, se questo fosse il mio ultimo giorno, avessi compiuto qualcosa di bello per me  e per gli altri; avessi potuto trovare la mia strada, quella della mia realizzazione, perchè questa è la felicità e la gioia, credo, più grande : realizzare il sogno di Dio per me.

Il vento fuori soffia, parecchio e anche freddo. Mi è sempre piaciuto il vento.

Cambiare rotta, trovando il timone; col vento che riempie la mia vela, e la sospinge verso un luogo paradisiaco. Ma... sarà che sto sognando? 






5 commenti:

Azienda Agricola Cà Versa ha detto...

No, Cara, è la vita.. e te lo dice una 22enne..
mi piace come la pensi, credo anche che realizzerai sicuramente qualcosa di grande nella tua vita.
Di una cosa devi esserne fiera: sei una donna con la D maiuscola! lo sento.. Un caro saluto Valeria
p.s. che dicano poche balle.. oggi è un giorno come un'altro.. ed è morto un essere cattivo..forse è solo quella la giustizia di oggi?!

milly ha detto...

Valeria,grazie del tuo commento !
Non ho mai creduto nell'assioma età=sapienza, intravedo che tu ne hai quanto basta e anche di più, nonostante la tua giovane età. Grazie dei complimenti... molto di ciò che sono (e confesso essere un po' più "vecchietta" di te) lo devo alla Vita stessa; molto altro, a persone che ho incontrato e che mi hanno Amata anche quando la vita, sembrava, mi riservasse davvero poco. E di questo Amore capisco solo ora, a posteriori, un po' come Dio per gli ebrei: si accorgono di Lui sempre quando è passato, per i più vari motivi.
Buona serata, Valeria! un sorriso per te. ^_^ !!

Azienda Agricola Cà Versa ha detto...

Apprezzo le tue parole mia cara.
Sento tanta amarezza in ciò che scrivi, ma non dovresti..
Se ORA ti rendi conto di chi hai avuto o hai al tuo fianco è già un bel passo in avanti!
Guarda il bicchiere mezzo pieno e vedrai che tutto torna.. pensa che bello però: Questa volta non passerà giorno senza che tu ti renda conto di chi hai al tuo fianco! Sarai allora la Donna più felice del mondo.. te lo meriti..
io aspetterò con te! Nel frattempo.. quand'è che mi vieni a trovare?! =D mi piacerebbe tanto conoscerti! Bacione

Azienda Agricola Cà Versa ha detto...

Perdona la ripetizione.. devo ancora imparare a rileggere ciò che scrivo di getto!

milly ha detto...

Valeria,cara, talvolta capita che chi legge pensa a ciò che vorrebbe trovare scritto e questo porta a dare un'interpretazione alle parole; talaltra, questo interpretare sta nell'incapacità di chi scrive di spiegarsi chiaramente, non lo so. Certo è che l'ultima cosa che avrei voluto trasmettere è "amarezza"... mi spiace se così è sembrato.
Harold Camping mi ha dato spunto per riflettere sul senso della vita, e, di conseguenza, della morte. Per qualcuno, ieri, è stato proprio la fine del suo mondo... per me, per noi, non ancora; comunque sia, un mondo finisce quando una vita finisce.
Il mio commento al tuo commento era per via dei complimenti che mi dedicavi: volevo tentare che sentissi ciò che sento io, ovvero che ciò che siamo non è tutto merito di noi stessi ma, bensì, anche, di coloro che ci aiutano ad essere persone migliori (ed in genere si tratta di persone che ci Amano, inteso in senso ampio del termine, non mi riferivo ad un partner in particolare)... Amore e sentimenti sono due cose che a volte si intersecano, altre no.
Grazie della tua partecipazione, è molto stimolante. Buona serata! ^_^