lunedì 28 ottobre 2013

Pianto una tenda.

Senti, cuore, ho deciso.
Mi prendo una pausa da questo luogo.
Ma è una pausa fittizia, e tu lo sai, solo che sento necessario uscire dal cuore, dove abito; uscirò dalla finestra, mi piace quest'idea. Farò piano piano, così non ti sveglio, promesso.
Sotto il braccio tengo stretta la grande borsa verde, quella che contiene la tenda, ricordi?
Eh, lo so, fa freddo... mi coprirò. E' umido, pazienza.
L'immenso giardino intorno a te mi chiama.
Vado a convivere un po' con la natura, per poco.
Magari ,qualche notte, farò un'incursione dentro, rientrerò ad appollaiarmi nel mio angolino, a pensare.
Intanto vado, sono un po' stanca...
Di tanto, di tutto, di me stessa.

 
Posta un commento