martedì 31 dicembre 2013

Buon Anno !

Hai mai provato a schiacciare il tasto "Blog Successivo"? .
E' una sorta di "suggerimento" come in ogni social che si rispetti.
Ce l'ha twitter, ce l'ha facebook, ce l'ha anche Instagram (scoperto solo l'altro ieri).
A me viene sempre da ridere, ed anche, un po', da arrabbiarmi perché l'algoritmo- che "crede" di conoscerti", da dei consigli che spesso "seguono" le attinenze, i gusti, le preferenze che, in un modo più pacato o più lampante, dipende dai casi, tu hai manifestato in precedenza.
Solo che lui "crede" ma invece non è così.
Si "orienta" ma, in realtà, prende semplicemente la strada apparente.

Un po' come alcuni atteggiamenti di certe persone...

Stamattina, mentre tentavo maldestramente di farmi una doccia supermegavelocissima, pensavo all'anno che sta per terminare.
Quante esperienze... di molte di queste avrei fatto volentieri a meno, ma invece, se ci penso un po' su, mi  rendo conto che,forse, è grazie alle peggiori vicende che imparo il migliore insegnamento.
Allora, nei propositi - pallosi- per l'anno che si affaccia, vorrei poter decidere sin d'ora di poter godere di bei momenti. Bastano pochi, anche uno o due, ma sufficienti per illuminare il resto dell'anno. Già, così se anche un anno è composto da trecentosessantaciqnue giorni, almeno tre o quattro di questi fossero lieti, basterebbero ad allietare tutto il resto.
Questo auguro a me e ad ogni cuore.


Auguro di :

1. Poter incontrare l'Amore, rarissimo, ma quanto basta e al punto giusto.
E di innamorarsi e reinnamorarsi della Vita e di tutto quanto comporta, senza dimenticarsi frequentemente che ogni cosa è Dono.








2. Ubriacarsi di bei paesaggi, del verde di un prato da assaporare a piedi nudi,  della freschezza da godere con gli occhi e col pensiero.











3. Vincere la tentazione di mandare a quel paese ogni  cosa appena non ci piace, imparando anche da questa, il come si vive, più che il vivacchiare.








4. Piangere quanto serve, perché l'acqua è fonte di Vita, anche quando è quella salata delle lacrime: forse proprio quella è la più feconda, a dispetto delle regole di coltivazione...



5. Sorridere, perché lo trovo taumaturgico, fosse anche solo per le linee d'espressione
che, alla mia età, si inerpicano lungo guance e contorno occhi. ;-) ma soprattutto perché il sorriso è curativo, scacciapensieri, ottimo scaldaanime e cuori.






6. Saper attendere; oh si, questo davvero, quanto è difficile!
Non è semplice venirci a raccontare che, nel reale, non possiamo approfittare del tasto "skip Intro", o "salta l'annuncio" . Va guardato tutto intero, fino alla fine, perché, poi, senz'altro, oltre questa, c'è il "video vero", accattivante e divertente.










7. Saper sperare, perché senza speranza tutto è vano.










8. Senso della misura, perché spesso lo smarrisco e, disordinata come sono,
me lo ritrovo, senza rendermene conto, sotto alla suola delle scarpe, pronto a farmi inciampare.








9. Capacità di leggere la realtà... questa la metto ogni anno... ma chissà che, alla fine del mio tempo, possa comprerne meglio il senso...





Ecco....
Ho un po 'esagerato, ma oggi va così.

Massiiiii, ragazzi, nonostante le perplessità, i guai seri e meno seri, le tragedie, le calamità naturali e tutto il resto, un desiderio di Amore, di Serenità, di un Buon 2014. Ad ognuno, di cuore.
 
Posta un commento