sabato 8 settembre 2012

Libera tuttiiiii !!!

A volte penso alla mia vicenda umana, alla mia vita passata e presente, come ad un piccolo seme che, piano piano, un po' goffamente, tenta di raggiungere il suo scopo, che è quello di diventare una prosperosa pianta, con un bel tronco ben piantato, la cui circonferenza non si può abbracciare, rigogliosi e lunghi rami pieni di foglie, alla ricerca della luce, e del calore, del sole ma capaci di offrire un po' d'ombra  o, all'occorrenza riparo dalla pioggia a chi,sotto di essi, vi si rifugia.
Un lungo e continuo quantomai delicato equilibrio tra fototropismo e geotropismo: ognuno di questi miei rami cerca il sole e il cielo, ma è necessario anche che resti salda e fortemente  aggrappata al terreno, altrimenti sarebbe la fine.

Hai mai provato a sederti su un prato? e a camminare scalzo sull'erba? io trovo sia il più efficace degli antistress : il lieve tocco della terra - è Lei che tocca le piante dei miei piedi! - e le carezze dei fili verdi....  quasi mi trasformassi in un parafulmini, tutto il negativo, dalla mia testa, scorre giù e se ne va, accolto dal terreno e sento il solletico dentro di me.

Tutto questo mi porto dentro e tornerà qui il mio pensiero, quando sentirò la stanchezza del quotidiano: qui tornerò col ricordo ai -seppur pochi - giorni in baita.

E' vero, mi accorgo piano piano, col passare dei giorni, dei mesi - ahimè degli anni- che non tutto può seguire la "ricetta". Mio malgrado, non per tutto si trova libretto d'uso...  devo lottare contro la continua tentazione di trovare la soluzione ad ogni problema. A volte, la bellezza delle vicende e delle nostre esperienze sta anche nel non trovare ma, mantenersi alla ricerca. Chissà... 

Già ... il tempo passa... anche per me. (!!!)

Ieri mia figlia ha compiuto 19 anni ma, nelle invisibili lenti a contatto che magicamente fuoriescono davanti alla mia pupilla quando la guardo, per me è nata poche ore fa.
 
Scherzi a parte, questo ruolo di mamma .... vediamo vediamo .... non trovo nulla nel copione.
 
Vedi?
 
Ecco, Milly, non c'è "ricetta" che supporti/sopporti 1kg di pazienza, 300 gr di abitudine, 700 gr di dolcezza, 467gr di sale delle lacrime, ecc ecc.... ogni giorno va tutti ri-tarato, altrimenti viene da dire il fatidico "Non valeeee !" che dicevi quando, durante il nascondino, c'era quello che decretava il "Libera tuttiiiiiii!" , e tu te la prendevi.

Maria, si lo so, Tu sei "la" donna.
"La" mamma.

Ed io son poca cosa, ma ci provo. Me lo prometto. Buon compleanno, Madre del mio Salvatore. Ogni tanto, dammi un'occhiatina e appoggia la tua dolce mano sulla mia spalla per trattenermi al mio posto quando vorrei correre via...

E buon fine settimana a tutti noi!  ^_^ !!!

Una piccola condivisione, cut&copy, perchè dal blog di uno che leggo mi veniva da ragionare  sull'Amicizia...  a me è piaciuto, molto.  (il grassetto è mio) .


Quando l'amico vi confida il suo pensiero,
non negategli la vostra approvazione, né abbiate paura di contraddirlo.
E quando tace, il vostro cuore non smetta di ascoltare il suo cuore:
Nell'amicizia ogni pensiero, ogni desiderio, ogni attesa
nasce in silenzio e viene condiviso con inesprimibile gioia.
Quando vi separate dall'amico non rattristatevi:
La sua assenza può chiarirvi ciò che in lui più amate,
come allo scalatore la montagna è più chiara della pianura
.
E non vi sia nell'amicizia altro scopo che l'approfondimento dello spirito.
Poiché l'amore che non cerca in tutti i modi lo schiudersi del proprio mistero
non è amore,
ma una rete lanciata in avanti e che afferra solo ciò che è vano.

Kahlil Gibran
 

2 commenti:

Cuore Magico ha detto...

cara Milly..tutto ciò che scrivi è molto carino pregno di sensibilità.. BRAVA.
SE PASSI NEL MIO BLOG C'è UN DONO PER TE..a presto!

milly di lorenzo ha detto...

Ciao Cuore Magico ! perdonami, ma non me ne intendo molto di queste cose -.-' Ti ringrazio per il tuo bel commento,ma non so come si fa... me lo spieghi? devo aggiungerti?