venerdì 1 novembre 2013


Signore,
Mi sono illusa di essere esperta in comunicazione.
Ero convinta che scrivere di un argomento o parlarne o.anche solo tentare di testimoniare giorno per giorno,con la propria vita bastasse per trasmettere qualcosa.
Invece no.
E lo scopro all'improvviso, incapace di qualsivoglia dialogo.
Non trovo più le parole giuste,i giusti gesti, sbaglio modi, toni ...forse anche con te...
Oggi ti ho stretto le mani al collo, ti ho afferrato per il bavero e ti
ho scosso. Forte forte. Ho avvicinato il mio volto ad un millimetro dal tuo e,a voce bassa,vicinissimo Ti ho detto piano ma con fare enfatico: "Tu mi DEVI aiutare. Da sola NON CE LA FACCIO.".
Salvo poi abbassare le braccia e stringerti in un abbraccio, afferrandoti per la veste. Cercando un po' del Tuo calore.
Vedi? Sono un'incapace.
La comunicazione non è imposta, mai. E' una relazione dialogica. Se composta solo da una persona, inevitabilmente diventa monologo.
Eh... troppo  semplice ...
anche per me...

Posta un commento